Dipartimento

Ricerca

Personale

Collabora

Laboratori

Magazine Contatti
EN

Data inizio

Marzo 2020

Data fine

Marzo 2021

Status

Completato

Spazi pubblici di lavoro condiviso

Data inizio

Marzo 2020

Data fine

Marzo 2021

Status

Completato

Lavorare su e con un territorio, promuovere la coesione e il senso di comunità è stato sin dall’inizio l’obiettivo di Hubout. Partire dalla produzione artistica, dall’idea di arte pubblica partecipata, è stata invece la scelta vincente che ha permesso di innestare processi di animazione territoriale capitalizzando anche le competenze degli operatori sociali. Centrale è il processo partecipato, ma altrettanto importante il prodotto finale, esteticamente bello perché un manufatto artigianale e artistico al contempo. Importante la dimensione temporale. Il processo e il prodotto devono essere in un tempo limitato e non dilatato. L’arte crea perché libera le risorse creative di un territorio dal vincolo della norma, della routine, in nome dell’opera d’ingegno, dell’opera unica che non impegna se non per il tempo della sua realizzazione. Per questo non può essere ripetuta continuamente. Vanno trovate forme di mantenimento come anche altre forme di attivazione e animazione territoriale. Ma l’arte non solo per questo. Dare vita ad inedite connessioni o riallacciare legami vuol dire provocare. L’arte pubblica deve provocare confronto e discussione promuovere il senso critico, motore per il senso di iniziativa che spinge all’incontro tra persone. Alla base di ogni azione di comunità c’è l’ascolto dei bisogni di un territorio. Con Hubout abbiamo voluto interpretare il bisogno come l’espressione di un desiderio. Abbiamo allora capito e scoperto che c’era e c’è ancora desiderio di bellezza, di cura, di conoscenza di incontro e di socialità.

Il Dipartimento di Design sviluppa ricerche e sperimentazioni nell’ambito degli spazi di lavoro condiviso come coworking, incubatori e fablab in Europa, per indagare gli elementi di successo e il loro ruolo all’interno delle comunità che li ospitano. L’Università vuole offrire agli studenti uno spazio stimolante per lo sviluppo di progetti di innovazione a vocazione imprenditoriale.