Dipartimento

Ricerca

Personale

Collabora

Laboratori

Magazine Contatti
EN

Inizio

Settembre 2015

Fine

Settembre 2018

Status

Completato

Cimulact - Citizen and Multi-Actor consultation on Horizon 2020

01/08
02/08
03/08
04/08
05/08
06/08
07/08
08/08

Inizio

Settembre 2015

Fine

Settembre 2018

Status

Completato

CIMULACT è l'acronimo di "Citizen and Multi-Actor Consultation on Horizon 2020" ed è stato un progetto di ricerca europeo finanziato nell'ambito del programma quadro Horizon 2020, in corso da giugno 2015 a marzo 2018. CIMULACT ha coinvolto i cittadini e un'ampia gamma di stakeholder nella ridefinizione dell'agenda di ricerca e innovazione di Horizon 2020, con l'obiettivo di adattarla ai bisogni della società. Il progetto ha consegnato alla Commissione europea 23 temi di ricerca come raccomandazioni per le future politiche di ricerca e innovazione. Il consorzio comprendeva 29 partner in rappresentanza di 30 Paesi europei. Il Politecnico di Milano ha partecipato attraverso il POLIMI DESIS Lab del Dipartimento di Design. La parte fondamentale del progetto ha riguardato il coinvolgimento dei cittadini. Il motore principale di CIMULACT è stato quello di rendere il futuro più accessibile, ampiamente condiviso e discusso tra i cittadini. La sfida è stata quella di trasformare un'agenda di ricerca da un argomento per esperti a una conversazione pubblica per aumentare il livello di democrazia.

CIMULACT è stata organizzato attraverso una serie di attività:

1. Workshop nazionale con i cittadini
Nella prima fase del progetto, più di 1.000 cittadini dei Paesi partecipanti sono stati coinvolti in workshop per co-creare visioni di futuri desiderabili. Tutti i partner coinvolti hanno realizzato un workshop nazionale con circa 40 cittadini. Si è trattato di una prima consultazione, finalizzata a raccogliere i principali desideri e preoccupazioni dei cittadini europei sul futuro. I risultati di questo workshop sono stati  delle vere e proprie visioni collettive di futuri possibili, che i cittadini hanno elaborato in gruppi. Le visioni comprendevano un'ampia gamma di prospettive sul futuro.

2. Workshop di clustering dei bisogni sociali
L'obiettivo principale di questo workshop è stato quello di identificare i bisogni alla base delle visioni del futuro dei cittadini. I partner principali del consorzio si sono incontrati a Parigi con 10 esperti invitati che hanno svolto il ruolo di "challenger”. Tali esperti hanno portato una prospettiva esterna sui temi che stavano emergendo, cercando di mitigare alcuni dei pregiudizi generati dal consorzio. I bisogni dei cittadini emersi da questa analisi sono stati infine raggruppati in 12 cosiddetti "bisogni sociali" che hanno deliberato le direzioni da esplorare durante le consultazioni successive.

3. Workshop di co-creazione
Questa fase aveva l'obiettivo di produrre una prima bozza dei programmi di ricerca sotto forma di scenari, partendo dai bisogni sociali identificati nelle fasi precedenti. Diversi stakeholder sono stati riuniti in un workshop per contribuire a questo compito: i rappresentanti dei cittadini che avevano contribuito alle visioni originali, insieme agli esperti e ai partner del progetto. I cittadini hanno avuto il ruolo di testimoni e garanti dei desideri e delle preoccupazioni espresse nelle loro visioni. Gli esperti sono stati fondamentali per apportare le loro conoscenze verticali sui diversi argomenti. Infine, i partner del consorzio sono stati essenziali per diverse ragioni: per garantire la continuità del progetto, per apportare le loro conoscenze ed esperienze specifiche e per mettere in contatto gli esperti con i cittadini. Il processo è stato delineato dal team del POLIMI DESIS Lab in collaborazione con i partner del consorzio. Basato su un approccio di costruzione di scenari e studi sul futuro, è stato concepito come un viaggio per guidare i partecipanti lungo una serie di passi impegnativi che conducono agli scenari della ricerca progettuale.

4. Workshop di codesign
Questa sessione si è svolta in presenza, in ogni Paese del progetto, ed è stata adattata a diversi gruppi target. L'intero consorzio ha coinvolto cittadini, responsabili politici e molti altri soggetti specializzati, al fine di arricchire e convalidare gli scenari di ricerca prodotti nelle fasi precedenti. I diversi Paesi hanno adottato approcci di consultazione differenti in base ai loro obiettivi specifici. I partner dei diversi Paesi hanno anche definito i propri metodi per le consultazioni. POLIMI DESIS Lab ha ideato e sviluppato un processo ad hoc di co-design con i designer.

5. Consultazione online
Per raggiungere un pubblico più ampio e una rilevanza quantitativa, gli scenari della ricerca sono stati raccolti in una piattaforma online e diffusi a quasi 3500 persone in tutta Europa, per chiedere la loro opinione sui contenuti. In questo modo gli scenari sono stati arricchiti da input provenienti da cittadini ed esperti di tutto il continente.

6. Conferenza paneuropea
L'ultima consultazione si è tenuta 18 mesi dopo l'inizio del progetto. L'obiettivo era quello di trasformare gli scenari di ricerca costruiti finora in temi di ricerca per il prossimo ciclo di bandi di Horizon 2020. Durante quest'ultima fase, i responsabili del progetto della commissione europea, alcuni esperti invitati e i partner CIMULACT si sono uniti in un dialogo creativo volto a riflettere le esigenze, le preoccupazioni e le visioni dei cittadini europei nei bandi del programma di ricerca.

Pubblicazioni

Meroni, A., Selloni, D., Rossi M. (2018). Massive Codesign.  FrancoAngeli Design International.

Rosa, Aaron, Niklas Gudowsky, and Philine Warnke. "But do they deliver? Participatory agenda setting on the test bed." European Journal of Futures Research 6.1 (2018): 14.

Meroni, Anna, Martina Rossi, and Daniela Selloni. "CIMULACT (Citizen and Multi-Actor Consultation on Horizon 2020): first draft of social needs based research programme scenarios. An illustrated proposal for the set of research programmes addressing the overarching social needs derived from the citizens’ visions." (2017): 1-247.

Fitzgerald, Ciara, et al. "Citizen participation in decision-making: can one make a difference?." Journal of Decision systems 25.sup1 (2016): 248-260.

Download press release (PDF) ↓

Gruppi di ricerca