Dipartimento

Ricerca

Personale

Collabora

Laboratori

Magazine Contatti
EN

Francesco Ermanno Guida

Dottore in architettura, dal 2010 ricercatore presso il Dipartimento di Design e docente alla Scuola del Design del Politecnico di Milano (Corso di Laurea in Design della Comunicazione). Dal maggio 2022 è professore associato presso il medesimo Dipartimento.

Segretario del Corso di Studi in Design della Comunicazione. Dottore di ricerca in Design e Tecnologie per la Valorizzazione dei Beni Culturali, si occupa di comunicazione visiva dai primi anni novanta, in particolare di progettazione di sistemi di identità, di segnaletica museale ed editoria.

È stato allievo del maestro A G Fronzoni ed ha collaborato con lo studio Husmann-Benincasa di Milano facendo parte del team vincitore del concorso per il marchio delle Olimpiadi invernali Torino 2006.

Autore del libro “Comunicazione coordinata per i Beni Culturali: 4 progetti italiani” (2003), suoi contributi sono pubblicati in riviste («LineaGrafica», «Diid», «Gud», «Progetto Grafico», …), libri e atti di convegni.

Ha curato, tra l’altro, con Giancarlo Iliprandi il volume “Type design. Esperienze progettuali tra teoria e prassi” (Franco Angeli, 2011) e con Cinzia Ferrara “On the road. Bob Noorda, il grafico del viaggio” (Aiap Edizioni, 2011, segnalato nell’Adi Index 2012).

Socio professionista dell’AIAP (Associazione Italiana Design della Comunicazione Visiva), della quale dal 2006 è stato direttore e, a più riprese, consigliere nazionale. Attualmente è coordinatore del Centro di Documentazione sul Progetto Grafico (AIAP CDPG).

Già associate editor del journal «AIS/Design. Storia e ricerche» (2019-2021, il numero intitolato “Social Design. Design e ‘bene comune’” è stato segnalato nell'Adi Index 2021), è nel comitato editoriale di «PAD. Pages on Arts and Design».

Negli ultimi anni la sua ricerca è orientata in particolare ai sistemi di identità e di branding applicati a nuovi scenari tecnologici e ibridi, al progetto di sistemi di informazione, orientamento e segnaletica user-centred e basati sul coinvolgimento degli utenti, e sulla storia del graphic design italiano con particolare attenzione all’approccio microstorico.

Articoli del magazine

Anti-Disciplinary Communication Design