DIGIKNIT. L’archivio storico MF1 digitalizzato

Giovanni Maria Conti

Sono un Professore Associato del Dipartimento di Design, mi occupo di Design della Maglieria e sono Direttore del Master Fiber Design and Textile Process, in collaborazione con Città Studi Biella.

DIGIKNIT è un progetto di digitalizzazione della più importante collezione storica di capi in maglia Made in Italy, per lo sviluppo di servizi innovativi digitali in grado di favorire il processo creativo e ridare nuova vita al manifatturiero nel settore knitwear.

Obiettivo principale del progetto è stato quello di preservare e conservare il patrimonio di conoscenze tecniche e di stile dell’archivio MF1, composto da circa 7.500 capi, attraverso la sua digitalizzazione, per trasformarlo così in una risorsa attiva nella concezione di un servizio e di uno strumento innovativo di education e aggiornamento per tutti gli stakeholders del fashion, con particolare attenzione alle giovani generazioni di designer. Il risultato finale è stato lo sviluppo di una piattaforma web based non solo di catalogazione digitale dei capi di maglieria, ma di fruizione di prodotti digitali per il processo stilistico e creativo per le nuove generazioni di designer della maglieria.

DIGIKNIT ha avuto un impatto positivo sul "modo di" fare ricerca per la didattica in ambito Design per la Maglieria, in cui la tradizione diventa un bacino molto ampio per la creazione di prodotti innovativi contemporanei, in cui la tecnica, sebbene tradizionale, si aggiorna e risponde alle logiche contemporanee della produzione industriale.

Il progetto è stato cofinanziato dalla Regione Lombardia all’interno del Bando “SMART FASHION AND DESIGN”, e ha coinvolto il il Dipartimento di Design, Power App e il maglificio MF1 per lo sviluppo di uno strumento di visualizzazione digitale per il riutilizzo dell'archivio dell'MF1.

Attività e risultati ad oggi sono stati, dunque, la catalogazione dei capi dell’archivio, la creazione e compilazione delle schede prodotto, il riconoscimento dei prodotti suddivisi per Forme, Materiali, Punti e Lavorazioni, la partecipazione alla creazione dell’applicazione.

DIGIKNIT

Un progetto di ricerca che mira alla digitalizzazione della più importante collezione storica di capi in maglia Made in Italy, per lo sviluppo di innovativi servizi digitali in grado di favorire il processo creativo e ridare nuova vita al manifatturiero nel settore knitwear. Una delle fasi finali ha previsto l’organizzazione di una mostra che potesse mettere in evidenza il valore culturale dell’archivio del maglificio MF1.

È nato così il progetto espositivo “Maglia, Punto. Quarant’anni di tesori nascosti dell’archivio MF1”, che ha presentato parte dei risultati della ricerca realizzata in collaborazione tra il Dipartimento di Design del Politecnico di Milano, il maglificio MF1 e Power App al fine di promuovere la fruizione, la conoscenza, l’accessibilità dell’archivio, oltre a cogliere tutti quegli aspetti progettuali, produttivi e di ricerca messi a servizio dal maglificio MF1 per i più importanti Brand del made in Italy, e non solo.

Durante il percorso espositivo, che ha messo in scena 70 dei circa 7500 abiti di MF1, i visitatori hanno potuto interagire con l’archivio digitalizzato, accessibile sia da web che da mobile, contenente le foto e i dettagli di lavorazione dei capi dell’archivio. Importante nella ricerca è stato infatti il processo di digitalizzazione di tutto il materiale presente in azienda affinché fosse più facilmente consultabile sia dagli addetti ai lavori che dai giovani designer, consulenti, giornalisti, studenti interessati per professione o per semplice passione al settore della maglieria.

Grazie alla piattaforma multimediale è possibile avere informazioni in tempo reale sui capi presenti in archivio, semplicemente ricercando il codice del capo all’interno dell’applicazione, consultare le schede tecniche di spiegazione di ciascun capo d’abbigliamento, quindi creare una gallery di prodotti “preferiti” affinché ciascuno possa utilizzare ciò che l’archivio conserva in maniera contemporanea e innovativa.

La digitalizzazione è la testimonianza di come la realizzazione e lo sviluppo di servizi digitali innovativi consenta all’utente di comprendere il valore storico, culturale, oltre che tecnico, dei prodotti conservati all’interno di un’impresa e utilizzare la storia come strumento di attualità e innovazione per la creazione di prodotti contemporanei.

Testo tratto dal Catalogo della Mostra “Maglia, punto. Quarant’anni di tesori nascosti dell’archivio MF1”, Edito da Silvana Editoriale, a cura di Giovanni Maria Conti.

Il progetto è stato realizzato da Knitlab, un gruppo di ricerca del Dipartimento di Design, che si occupa di progetti di design della maglieria. All’interno della piattaforma knitlab.org è possibile trovare informazioni sulla maglieria, sulle caratteristiche tecniche dei filati, dei ferri, fino a tutte quelle che sono informazioni legate al mondo della maglieria contemporanea. Vengono pubblicati regolarmente i lavori degli studenti e per noi è un luogo in cui è possibile capire come sta procedendo il design della maglieria oggi nella contemporaneità.

Condividi su: