Dipartimento

Ricerca

Personale

Collabora

Laboratori

Magazine Contatti
EN

Campus Bovisa

17 gennaio 2022 — 2 minuti di lettura

La nuova sede del Dipartimento di Design si trova nel Campus Durando del Politecnico di Milano, nel quartiere milanese della Bovisa, da tempo caratterizzato da interventi di riuso e riconversione di edifici industriali e da nuove realizzazioni che vedrà nei prossimi anni un ulteriore sviluppo grazie al progetto proposto dal gruppo Mo.Le.Co.La nell’ambito del bando internazionale Reinventing Cities.

Iniziato nei primi mesi del 2020, il progetto si colloca all’interno dell'edificio storico dell’azienda metallurgica Ceretti&Tanfani fortemente caratterizzato dall’impianto tipologico: una stecca di due piani fuori terra con un corpo centrale a tre piani, sviluppandosi attraverso un dialogo continuo con l’esistente.

È stato quindi conservato lo scalone centrale con il caratteristico corrimano in ferro battuto liberty di fine ottocento come pure le decorazioni delle pareti circostanti mantenute bicrome pur rinnovandone i colori. Anche il pavimento in graniglia policroma dell’ingresso principale è stato recuperato e affiancato a un pavimento in legno di rovere con finitura ad acqua.

Nel corpo centrale troviamo le sale riunioni, 3 per ogni piano con capienza dalle 8 alle 16 persone, in cui sono state mantenute preesistenze dell'edificio storico come le lesene che incorniciano le porte e alcuni elementi in gesso su pareti e soffitti, accostati ad arredi e apparecchi di illuminazione contemporanei dalle linee semplici e dai più moderni sistemi audio video per conference call.

Le due stecche laterali, che accolgono circa 30 postazioni amministrative e 180 per il personale dedicato alla ricerca, sono distribuite attraverso un corridoio centrale caratterizzato dall’illuminazione che ne enfatizza l’orizzontalità, interrotto da pavimentazione vinilica colorata che identifica gli spazi comuni del Dipartimento.

Tutti i 3.355 metri quadrati dell'edificio, sviluppato su tre livelli, sono caratterizzati dall'alternanza di luoghi di lavoro tradizionali e spazi innovativi di collaborazione e condivisione. Uffici, sale riunioni, luoghi di incontro informale e aule workshop forniscono spazi adeguati ai diversi tipi di attività svolte all’interno del Dipartimento e consentono di scambiare idee, sperimentare approcci progettuali e lavorare insieme.

Gli spazi di lavoro condiviso sono configurabili e frammentabili in modo da poter essere utilizzati da più gruppi di lavoro andando incontro alle diverse esigenze; analogamente sono stati pensati uno spazio workshop completamente flessibile e modulabile e uno spazio informale di co-working dotato di cucina attrezzata, tavoli, spazi di lavoro e area per conference call.

Per la pavimentazione è stato scelto il legno di rovere accostato ad alcune isole di tappeti vinilici verdi e blu, colori poi riproposti nel progetto di segnaletica e grafica.

Il colore dominante resta tuttavia il bianco, proposto anche negli arredi degli uffici.

Il progetto di riqualificazione ha coinvolto non solo l'edificio appena descritto (ed. B7) ma anche il quasi ultimato edificio B9a che ospiterà alcuni laboratori di ricerca, per proseguire in altri spazi del Campus.

L’intero progetto di ristrutturazione è stato seguito dalla professoressa Giulia Gerosa e da Valeria Cima (Referente unità Servizi Generali Logistici e ICT del Dipartimento) con la collaborazione di Vittoria Canapini ed Elisa Fallani e il supporto dell’Area Tecnico Edilizia del Politecnico di Milano.

Il progetto di Comunicazione e Wayfinding è stato curato dalla Delega e dall'Ufficio Comunicazione.