Dipartimento

Ricerca

Personale

Collabora

Laboratori

Magazine Contatti
EN

Data inizio

Dicembre 2014

Data fine

Novembre 2016

Status

Completato

FIRE. Fighting illicit firearms trafficking routes and actors at european level

Il progetto FIRE analizza il traffico illecito di armi da fuoco (ITF) nei 28 Stati membri europei e fornisce le migliori pratiche e raccomandazioni per ridurre e prevenire il crimine.

Il progetto FIRE ha due obiettivi:

Per primo valutare la disponibilità di dati e informazioni sull'ITF nei 28 Stati membri dell'UE e identificare quali di questi dati possono essere raccolti dalle future iniziative politiche dell'UE. I dati comprendono le statistiche sul fatturato e le dimensioni del mercato illecito, i sequestri di armi da fuoco illecite, le statistiche sulla criminalità e la giustizia penale relative a questo crimine e ai crimini legati alle armi da fuoco, le informazioni dal web (articoli di giornale, input dai social network, monitoraggio del deep web), e studi di casi (indagini delle autorità di controllo).

Come secondo obiettivo analizzare l'ITF nei 28 Stati membri dell'UE utilizzando i dati disponibili. La ricerca fornisce informazioni su:

  • Le principali rotte di ITF da, verso e all'interno dell'Europa;
  • I principali mercati di scambio per l'ITF;
  • Gli attori coinvolti nel crimine;
  • Le scappatoie nel quadro normativo dell'UE che possono produrre opportunità criminali o un effetto di spostamento verso l'ITF.

Il progetto servirà come strumento di supporto per le forze dell'ordine (LEA) e i procuratori fornendo loro:

  • Una revisione delle informazioni già disponibili sull'ITF;
  • Un'indicazione di ciò che potrebbe essere raccolto dalle future iniziative politiche dell'UE;
  • Un'analisi completa delle rotte ITF, dei mercati di scambio e degli attori a livello europeo, compresa un'analisi innovativa del web come piattaforma di scambio;
  • Un'analisi a prova di crimine del quadro normativo dell'UE con l'identificazione delle vulnerabilità del regolamento UE all'ITF;
  • Una serie di buone pratiche e raccomandazioni per ridurre e prevenire l'ITF. Il progetto FIRE raccoglie e armonizza i dati e affronta il problema della disponibilità dei dati all'interno degli Stati membri dell'UE; l'integrazione e l'armonizzazione dei dati è fondamentale per confrontare i risultati e migliorare le strategie di prevenzione delle forze dell'ordine e le politiche esistenti, lo scambio di informazioni e la cooperazione operativa, sia a livello nazionale che internazionale.

Al fine di raccogliere e armonizzare i dati e le informazioni sull'ITF nel modo più completo possibile, il Progetto FIRE adotta un approccio metodologico multiplo utilizzando una varietà di fonti. Questi dati e informazioni sono raccolti da fonti aperte e biblioteche universitarie, ma anche attraverso interviste con esperti e contatti diretti con i LEA dell'UE, le agenzie giudiziarie, le dogane e gli enti normativi nazionali e regionali.

Al fine di comprendere l'ITF nei 28 Stati membri dell'UE, tutti i dati e le informazioni sono analizzati utilizzando una varietà di metodologie. Il progetto FIRE sviluppa analisi quantitative e statistiche, analisi spaziali, analisi del contenuto delle fonti aperte e delle informazioni dal web, analisi qualitativa dei casi di studio, analisi normativa e crime proofing del regolamento.

Il progetto FIRE porta a un miglioramento cruciale in termini di conoscenza dell'ITF. Identifica le migliori pratiche e le raccomandazioni che potrebbero essere adottate a livello europeo per ridurre e prevenire l'ITF. Il progetto fornirà degli strumenti ad uso degli agenti di polizia e delle autorità giudiziarie dell'UE per ottenere una migliore comprensione delle ITF e quindi affrontare il crimine in modo più efficace. Essi consentono ai responsabili politici dell'UE di elaborare regolamenti più efficaci nella prevenzione delle ITF e all'industria delle armi da fuoco legali di elaborare strategie più efficaci per ridurre l'uso illegale delle armi da fuoco legali.

Il progetto FIRE rappresenta una piattaforma per lo scambio di dati e informazioni sulle ITF tra le LEA dell'UE, le autorità giudiziarie e altre agenzie investigative. Costituisce anche un forum europeo, complementare al gruppo di esperti di armi da fuoco e agli esperti europei di armi da fuoco, in cui attuare la cooperazione e il coordinamento tra tutti gli attori attivi nel settore.

Pubblicazioni

Savona, E. U., & Mancuso, M. (Eds.). (2017). Fighting Illicit Firearms Trafficking Routes and Actors at European Level - Final Report of Project FIRE. Transcrime – Università Cattolica del Sacro Cuore. http://fireproject.eu/wp-content/uploads/2017/03/FIREFinalReport.pdf

Gruppi di ricerca